Scopri come funziona la fiscalizzazione e il nuovo Scontrino Elettronico Telematico e la trasmissione dei corrispettivi alla Agenzia delle Entrate con i REGISTRATORI DI CASSA o le STAMPANTI FISCALI RT.

Il REGISTRATORE TELEMATICO "RT" e costo di fiscalizzazione

Il Registratore Telematico è un Sistema Hardware+Software completo con la funzione di memorizzare e trasmettere giornalmente i dati dei corrispettivi tramite un collegamento Internet all'Agenzia delle Entrate. Il Registratore Telematico (o Server RT per più di 3 punti cassa) deve garantire una connessione sicura e inalterabile dei corrispettivi all’Agenzia delle Entrate ed essere conforme ai parametri del Decreto Fiscale 2019.

Registratore-telematici-rt.jpg

FISCALIZZAZIONE DEI REGISTRATORI DI CASSA

Il Registratore di Cassa Telematico, una volta acquistato, deve essere "fiscalizzato".

Devono essere inseriti, esclusivamente da personale autorizzato dall'Agenzia delle Entrate:

  • il QRcode che certifica il Vostro accreditamento presso l'Agenzia delle Entrate *guarda il video
  • tutti i dati fiscali
  • i messaggi di intestazione e di fine scontrino
  • la configurazione dei reparti merceologici
  • le aliquote IVA

Tramite una connessione con il portale dell'Agenzia delle Entrate, il Registratore Telematico verrà quindi identificato tramite il suo Numero Seriale e associato alla vostra azienda. Al termine della procedura il QRcode va stampato e applicato sul Registratore Telematico per attestarne la certificazione.

Il REGISTRATORE TELEMATICO (Registratore di Cassa o Stampante Fiscale) provvederà:

  • al momento della transazione, a REGISTRARE la compravendita del bene o del servizio e a produrre, su richiesta, una ricevuta non fiscale da rilasciare al cliente (valida per le procedure di garanzia, di fidelizzazione, premi, ecc.)
  • al momento della chiusura giornaliera, a INVIARE i dati per via telematica alla Agenzia delle Entrate (Scontrino Elettronico).

Quando si effettua la chiusura di cassa giornaliera, il Registratore Telematico elabora i dati memorizzati durante la giornata lavorativa, li compila elettronicamente garantendone l’autenticità, e procede con l’invio telematico all’Agenzia delle Entrate in totale sicurezza: con una semplice connessione Internet i corrispettivi saranno trasmessi in automatico. 

I vantaggi di una comunicazione diretta e certificata con l’Agenzia delle Entrate sono la sicurezza massima e l'autenticità garantita dei dati, l'eliminazione degli errori durante la trasmissione dei corrispettivi elettronici, la verifica ogni due anni invece che ogni anno. Con l’adozione del Registratore Telematico tutto sarà più semplice, veloce e a prova di errore.

La funzione di Registratore Telematico può essere svolta da Registratori di Cassa o da Stampanti Fiscali, omologati e fiscalizzati.

SCONTRINO-ELETRONICO.jpg

SCONTRINO ELETTRONICO: CHE COS'È

Lo Scontrino Elettronico, anche denominato Scontrino Telematico, Scontrino Digitale o E-scontrino, è la registrazione digitale delle Ricevute Fiscali compilata e memorizzata su appositi Registratori di Cassa Omologati (RT), i quali provvedono poi alla trasmissione giornaliera dei corrispettivi all'Agenzia delle Entrate. 

Lo SCONTRINO ELETTRONICO è stato introdotto dal DLGS 127/2015 art.2 (modificato dal D.L. 23.10.2018 n.119, convertito in Legge il 17.12.2018, modificato dalla Legge 30.12.2018 n.145 “Legge di Bilancio 2019”), e obbliga i contribuenti alla trasmissione giornaliera dei corrispettivi in via telematica. Non sarà più possibile emettere Ricevute Fiscali cartacee. 

A CHI È RIVOLTO

L'obbligo dello scontrino elettronico e rivolto a TUTTI GLI ESERCENTI, ad eccezione delle categorie esonerate (ad esempio: calzolai, rivendite tabacchi e monopoli di stato, tassisti, NCC, produttori agricoli diretti, ombrellai, arrotini, ciabattini, sarte senza dipendenti, ecc.), in sostituzione del vecchio scontrino cartaceo. Pertanto alcune categorie di artigiani, e tutte le categorie che in alternativa alla fattura emettevano “Ricevute Fiscali”, dovranno scegliere obbligatoriamente tra Fattura Elettronica o Scontrino Telematico.

DA QUANDO È OBBLIGATORIO

  • Dal 1° LUGLIO 2019 l’obbligo di utilizzo dello Scontrino Elettronico e dell’invio online dei corrispettivi è già entrato in vigore per tutti gli esercenti che nel 2018 hanno realizzato un volume d’affari superiore a € 400.000,00. 
  • Dal 1° GENNAIO 2020 lo Scontrino Elettronico diventerà obbligatorio anche per tutti i piccoli esercenti, sostituendo il vecchio scontrino cartaceo. 

CHE COSA CAMBIA PER LA FISCALIZZAZIONE?

Le misure anti-evasione previste dalla Manovra Finanziaria del 2019 introducono lo Scontrino Digitale, che si aggiunge alla Fattura Elettronica, completando quindi il processo di digitalizzazione delle Certificazioni Fiscali. Non sarà più possibile emettere Ricevute Fiscali cartacee.

Con l’obbligo di adeguamento sarà necessario dotarsi di Registratori Telematici, strumenti hardware e software attraverso cui effettuare la memorizzazione e trasmissione dei corrispettivi in modalità sicura ed inalterabile. Si ricorda che tali Registratori Telematici (RT) sono già stati definiti e regolamentati dal provvedimento dell’Agenzia delle Entrate del 28 ottobre 2016 e che devono esporre il Bollino di Certificazione dell'Agenzia delle Entrate.

TUTTI I REGISTRATORI DI CASSA E LE STAMPANTI FISCALI DOVRANNO ESSERE CONFORMI ALLA NUOVA NORMATIVA FISCALE PER LA TRASMISSIONE TELEMATICA DEI CORRISPETTIVI. Le imprese dovranno sostituire o adattare i registratori di cassa per rimanere al passo con le nuove disposizioni entro il 1° GENNAIO 2020.

ACQUISTARE UN NUOVO REGISTRATORE TELEMATICO RT: il nuovo registratore di cassa telematico omologato, o la stampante fiscale omologata, necessitano di una connessione internet, preferibilmente di tipo ADSL via cavo. Il registratore di cassa telematico, infatti, dovrà essere collegato alla rete internet per trasferire la chiusura giornaliera all’Agenzia delle Entrate. Per tutti i registratori di cassa per Ambulanti esistono soluzioni portatili con connessione hotspot Wi-Fi.

ADEGUARE IL VECCHIO REGISTRATORE DI CASSA: per adempiere agli obblighi imposti dalla normativa e trasmettere i corrispettivi telematici all’Agenzia delle Entrate sarà anche possibile adeguare il registratore di cassa già esistente acquistando e facendo installare da tecnici e laboratori autorizzati dall’Agenzia delle Entrate gli appositi “kit di aggiornamento” previsti dal produttore del registratore di cassa. L’operazione di aggiornamento sarà possibile solo ed esclusivamente sui modelli previsti dal produttore. È consigliabile valutare attentamente anche la convenienza economica dell’operazione stessa, in quanto la durata del registratore di cassa fiscale è limitata al numero di “chiusure/azzeramenti” previste per ogni modello, e pertanto effettuare tale adeguamento potrebbe non essere economicamente conveniente o tecnicamente possibile.

COME USUFRUIRE DI INCENTIVI E RIMBORSI

I fondi stanziati dal Governo per l’adeguamento tecnologico sono limitati, pertanto per riuscire ad usufruire di tale agevolazione è opportuno anticipare l’acquisto del Registratore di Cassa Telematico.

L'articolo 1 del Decreto Fiscale 2019, dedicato alle misure tributarie, prevede incentivi volti a favorire gli investimenti di imprese e professionisti attraverso lo strumento del credito d’imposta previsto per l’adeguamento tecnologico. 

A tale fine lo Stato ha previsto un contributo del:

  • 50% dell'onere sostenuto, fino a un massimo di 250€, in caso di acquisto di un nuovo registratore telematico
  • 50% dell'onere sostenuto, fino a un massimo di 50€, in caso di adattamento del vecchio registratore di cassa o stampante fiscale

Sarà possibile usufruire del credito d’imposta fin dalla prima denuncia periodica IVA (attraverso il codice tributo “6899” denominato “Credito d’imposta per l’acquisto o l’adattamento degli strumenti mediante i quali sono effettuate la memorizzazione elettronica e la trasmissione telematica all'Agenzia delle Entrate dei dati dei corrispettivi giornalieri – articolo 2, comma 6-quinquies, del decreto legislativo 5 agosto 2015, n. 127”. per l’utilizzo in compensazione, tramite il modello F24, del credito d’imposta). Per ulteriori delucidazioni Vi consigliamo di consultare il Vostro consulente fiscale.

LOTTERIA DEI CORRISPETTIVI

È stata introdotta dalla Agenzia delle Entrate anche la “Lotteria dei Corrispettivi” che prevede estrazioni mensili con premi fino a € 10.000 con un’estrazione finale annuale con maxi-premio da un milione di euro. Per partecipare i contribuenti dovranno essere maggiorenni e dovranno richiedere l’emissione dello scontrino con il codice fiscale del cliente (il così detto “scontrino parlante”).

GIÀ FISCALIZZATO?

OMNITEKSTORE propone Registratori di Cassa Telematici e Stampanti Fiscali Omologate con la formula "GIÀ FISCALIZZATO": ci occupiamo noi dell'intera procedura di fiscalizzazione e vi consegniamo il Registratore Telematico "Chiavi in mano". Vi basterà comunicarci i dati da inserire con un unico modulo che abbiamo preparato per Voi e che riceverete via email dopo l'acquisto. Ed è TUTTO INCLUSO NEL PREZZO!

acquista-banner1.jpg

Mancano solo  giorni al 1° Gennaio 2020

NON FARTI TROVARE IMPREPARATO! 

NOI OFFRIAMO SOLUZIONI CHIAVI IN MANO FACILI DA GESTIRE

Scegli tra le molte soluzioni e scopri i vantaggi e le proposte per te

Links utili:

Gazzetta Ufficiale

Agenzia delle Entrate




Soluzioni per Magazzino

Raccolta punti

Ogni volta che acquisti dal nostro store raccogli punti fedeltà che potrai utilizzare già dai prossimi ordini.

guida_acquisto
Copyright © 2019 OMNITEKSTORE SRL unipersonale - All Rights Reserved